La trasparenza dei finanziamenti elettorali


Crediamo che i cittadini vanno informati prima del voto rispetto la provenienza dei finanziamenti della campagna elettorali e come vengono spese quelle risorse. Chi da importanti donazioni in genere dopo chiede il conto.

I nostri conti sono questi, ci piacerebbe anche che gli altri candidati facessero lo stesso, prima e non dopo le elezioni.
dati aggiornati all’8 giugno 2017.

Entrate
Ad oggi sono stati raccolti circa 6.000 euro.
Sono tutti derivati da autofinanziamento, gruppi o da donazioni individuali di massimo 150 euro. Molti di questi sono stati raccolti da iniziative sul territorio.
Non abbiamo ricevuto, ne tantomeno cercato, finanziamenti da imprese e aziende, per mantenere il massimo dell’indipendenza.
Uscite
Ad oggi sono stati spesi circa 5.300 euro, con la seguente ripartizione:
  • € 2.300 per la stampa di materiale promozionale
  • € 1.300 euro per l’acquisto degli spazi
  • € 700 euro per l’affitto di sedi per le iniziative
  • circa € 1.000 per l’iniziativa di chiusura della campagna elettorale
Da tutte queste spese sono escluse quelle individuali dei candidati consiglieri, come ad esempio la stampa dei “santini” e di facsimile, i cui costi sono a carico dei singoli candidati. Queste spese sono stimabili complessivamente in € 3.500.

Commenti